“SICUREZZA IN CASA E SUL WEB”

“SICUREZZA IN CASA E SUL WEB: SIAMO TUTTI SPIATI PER ESSERE DEPRADATI O E’ SOLO PARANAIA”

Martedì 11 dicembre 2018

Ristorante Palazzo Colleoni – Cortenuova

Tema della privacy e delle insidie intrinseche all’utilizzo della rete.

Con un appassionato e competente excursus di casi/tipo, il nostro relatore è riuscito ad evidenziare i reali rischi della rete (legati, per esempio, all’utilizzo dei social, delle banche on-line, etc…), senza però demonizzare uno dei media che, in poco tempo, è riuscito a cambiare la vita di milioni di persone.

Chiude la serata la nostra vicepresidente Eliana Brandazza, ricordando il prossimo evento natalizio, che si preannuncia ricco di sorprese.

Alla prossima.

Emme erre

 

Angelo Lino Murtas

Vice questore della Polizia di Stato.

Dirigente del Commissariato di Treviglio, competente sui 38 Comuni della Bassa.

 

Entrato in Polizia nel 1981.

Laureato in Giurisprudenza alla Statale di Milano, seconda laurea in Scienze Politiche e abilitazione alla professione di avvocato a Brescia

Dal 1987 ha sempre svolto – in qualità di docente – corsi di aggiornamento oltre che nelle materie giuridiche, anche in materie operative quali: armi, investigazioni, tecniche operative e di intervento, terrorismo nazionale/internazionale, legge sulla privacy, stalking.

Su autorizzazione del Dipartimento della P.S. è stato docente ai corsi di aggiornamento del Corpo Forestale dello Stato, delle Polizie locali e per addetti al servizio di controllo nei locali di pubblico spettacolo a Milano.

Periodicamente svolge incontri e convegni nelle scuole, presso enti e associazioni, per promuovere tra gli studenti la cultura del rispetto delle regole, contro l’uso di droghe, contro le mafie, contro il bullismo, contro la violenza alle donne, contro l’abuso di alcool e per prevenire le morti negli incidenti stradali.

Ha prestato servizio nell’isola di Lampedusa, al confine francese e al confine svizzero, nel corso dell’emergenza per lo sbarco di profughi.

Ha prestato servizio nei vari centri di accoglienza per profughi e richiedenti asilo.

Con decreto del Ministro dell’Interno è stato nominato componente della commissione per i richiedenti asilo politico presso la prefettura di Bergamo per 2 anni. Premiato per vari meriti di servizio con:

– croce e medaglia d’oro al merito di servizio,

– encomio solenne,

– vari encomi e lodi,

– elogio anche per aver salvato la vita ad una persona.

Ha prestato servizio a: Caserta, Napoli, Brescia, Lecco, Bergamo e Milano.

E’ stato dirigente dei commissariati: “Città Studi” di Milano, “Cinisello Balsamo”, “Sempione” di Milano, “Rho Pero” (sede Expo 2015).

Ha ricevuto dall’Istituto Mexicano de Literes ed Excelencia I.M.E.L.E., il dottorato honoris causa con medaglia, in relazione all’attività sociale svolta a favore del prossimo.

Ha fortemente voluto e ottenuto dal Comune di Cinisello Balsamo (Milano), la costruzione di un parco dove nel monumento ha inciso la poesia “Parco degli Angeli” dedicato ai componenti delle scorte, caduti delle stragi mafiose in cui vennero assassinati i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Ha richiesto ed ottenuto dal Comune di Treviglio, in collaborazione con l’Associazione “Libera contro le mafie”, un cippo tra le scuole superiori Simone Weil e Zenale Butinone, dove ha inciso una poesia dedicata all’Amico Poliziotto Antonio MONTINARO Capo Scorta del giudice Falcone. All’inaugurazione ha partecipato anche la vedova Tina Montinaro.

Ha richiesto ed ottenuto dal Comune di Caravaggio la costruzione di un monumento, dove per l’occasione ha scritto e letto la poesia “Emanuela nel Vento”, dedicata alla Collega Emanuela LOI, assassinata dalla mafia nel tremendo attentato di via D’Amelio a Palermo. Prima donna delle Forze dell’Ordine a cadere in servizio. Alla cerimonia ha partecipato Claudia Loi, sorella di Emanuela.

E’ invitato ad iniziative contro la mafia e la criminalità organizzata, dove vengono richieste anche letture di sue poesia inerenti questo delicato tema.

Partecipa ad iniziative e conferenze per promuovere la cultura sulla parità di genere e la tutela delle donne, per la prevenzione delle violenze e del femminicidio.

In collaborazione con l’Associazione “Soroptimist International” ha predisposto in Treviglio “La stanza tutta per sé”, per l’audizione in modo appropriato delle donne vittime di violenza.

 

Questa voce è stata pubblicata in Conviviali. Contrassegna il permalink.