“QUANDO LA MATERIA DIVENTA PIACERE….PASSANDO ATTRAVERSO IL GUSTO”

 

Ristorante Palazzo Colleoni – Cortenuova

Martedì 29 gennaio 2019

“QUANDO LA MATERIA DIVENTA PIACERE….PASSANDO ATTRAVERSO IL GUSTO”

INTERCLUB con RC DALMINE CENTENARIO e SONCINO-ORZINUOVI

Relatore: Edoardo Raspelli, giornalista, scrittore e gastronomo

Grandissima partecipazione martedì 29 gennaio 2019 a Palazzo Colleoni di Cortenuova (BG) all’Interclub Romano di Lombardia, Dalmine Centenario, Soncino Orzinuovi. Con un ospite d’eccezione, il noto giornalista, scrittore ed esperto di gastronomia, Edoardo Raspelli, l’uomo dal “palato d’oro” come è stato definito, dominatore incontrastato della Melaverde su Canale 5.

I soci dei 3 Club e i numerosi ospiti hanno avuto una testimonianza in diretta di cosa significa fare giornalismo, far emergere il nuovo (nessuno prima aveva ‘osato’ fare il cronista gastronomico), riconoscere i propri maestri e crescere professionalmente. E’ stato un piacevolissimo excursus sul versante professionale e umano di uno dei protagonisti della carta stampata e del mezzo televisivo.

Le molte domande che sono scaturite da un pubblico attento e curioso hanno consentito a Edoardo Raspelli di esplorare anche le preziosità del territorio bergamasco, sulla scia delle 3 T(Terra, Territorio, Tradizione).

Chapeau!

Floti

 

Breve sintesi curricolare

1964 (a 15 anni, quarta ginnasio) recensione di un libro sullo scrittore calabrese Corrado Alvaro pubblicato dal padrino di Raspelli (editore Mario Gastaldi)

1965gennaio ( a 15 anni, quarta ginnasio) articolo sul Parini Press (il periodico dei ginnasiali diretto da Francesco Cavalli Sforza):”Folla allo stadio”

1968 marzo : (18 anni, 2°anno di  liceo classico ) “La Voce del Collegio Rotondi” ) impressioni di una visita alla Nostra Famiglia di Bosisio Parini

1-7-1969 ( 20 anni ), bis 2° liceo ( al Carducci di Milano): su LIBERTÀ ( il quotidiano di Piacenza, direttore Ernesto Prati ) pezzullo siglato su gara di volo di aeromodelli

23-9-1969 CORRIERE DELLA SERA, pagina Tempo dei Giovani, direttore Giovanni Spadolini , capo redattore Mario Robertazzi: il centro di addestramento della  FIT, Federazione Italiana Tennis  di Pievepelago (Modena) sotto “La parola ad un lettore”. Accanto all’allievo Raspelli, un certo Adriano Panatta

23-12-1969 CORRIERE DELLA SERA (primo articolo pagato : 30.000 lire, 7/800 euro nel 2018!) su Le Classi di Neve dell’Università Cattolica di Milano

21-7-1971: Giovanni Spadolini, direttore del Corriere della Sera, futuro presidente del Senato, lo assume nella cronaca dell’edizione del pomeriggio, il Corriere d’Informazione, sempre da lui diretto

10 ottobre 1975 nasceva la pagina dei ristoranti del Corriere d’Informazione (edizione pomeridiana del Corriere della Sera, diretta da Cesare Lanza)

7 febbraio 1976 sul Corriere d’Informazione apparve il ”Faccino nero” dedicato al ristorante peggiore della settimana

24 gennaio 1985 il primo articolo di Edoardo Raspelli su La Stampa (il quotidiano di Torino allora diretto da Giorgio Fattori), pagine di Franco Pierini

3 aprile 1986 inizio rubrica dei ristoranti su La Stampa (direttore Gaetano Scardocchia)

11 febbraio 1996 Edoardo Raspelli crea su La Stampa (direttore Ezio Mauro) per la prima volta al mondo, la rubrica critica agli alberghi. La prima stroncatura è sul celeberrimo hotel Excelsior di via Veneto, a Roma.

E da qui inizia tutto il periodo successivo fino ai nostri giorni come cronista di gastronomia, approdando anche al mondo del cinema (ha recitato come cameriere nel film di Piero Chiambretti “Ogni lasciato è perso”) e della canzone, come cantante al fianco di Jannacci, Gaber, i Gufi. E poi la televisione… RAI1, RAI2, RAI3, Rete 4, dove dal 1998, tutte le domeniche alle 12, è nel cast della mitica trasmissione Melaverde, prima come inviato e subito dopo come conduttore (la sua prima nell’aprile ’99 alla Cantina Ca’ del Bosco di Erbusco). E poi consulente dei ministeri delle Politiche agricole di diversi governi della Repubblica. Grande esposizione mediatica gli hanno riservato testate nazionali e internazionali per un suo ‘giudizio’ su McDonald.

 

Questa voce è stata pubblicata in Conviviali. Contrassegna il permalink.